Campania – Paestum e Litoranea

E’ una lunga distesa di sabbia, intervallata da pochi, nascosti antri pietrosi, che collega, rotolando verso Sud, la città di Salerno al selvaggio Cilento. In mezzo ci sono gli stabilimenti più organizzati e popolati della zona dove ogni anno si riversano centinaia di bagnanti, del posto e non. Serate danzanti, aperitivi al tramonto, tornei di calcetto e beach volley, musica dal vivo e tanto, tanto divertimento negli stabilimenti che puntellano il lungo arenile che accarezza sul versante costiero i comuni di Pontecagnano, Eboli e Battipaglia fino ad arrivare alla rinomata Paestum, conosciuta per lo più per la sua area archeologica in cui svettano il tempio di Nettuno e quello di Cerere ma altrettanto bella nel suo versante marittimo con pinete lussureggianti, stabilimenti ben integrati con il paesaggio, spesso con strutture in legno e ombrelloni in canna e paglia Africa style. In questi lidi tutta la famiglia trova il suo posto al sole, dai nonni agli adolescenti per finire ai più piccini che popolano i mini club pensati per regalare alle mamme e ai papà il relax che si meritano.